Trecento anni del Carmignano


Tre convegni ad ottobre

Ultime iniziative per il i 300 anni del vino di Carmignano, che con Chianti, Pomino e Val d’Arno di Sopra nel 1716 divenne, grazie ad un bando granducale di Cosimo III de’ Medici, la più antica Doc nel mondo, prima che le Doc ancora esistessero. I bandi a dire il vero furono due. Il primo uscì il 18 luglio 1716 e stabiliva i confini delle quattro aree vitivinicole. Il secondo , il più importante, fu promulgato il 24 settembre, e fissava quello che oggi si chiamerebbe il disciplinare. Fu un atto di grande lungimiranza e dopo torte, visite guidate, feste ed aste, spettacoli e cene ispirate ai Medici – ma anche il conferimento del Pegaso da parte della Regione Toscana – è ora il momento della storia, della ricerca e della cultura.

Si inizia il 7 ottobre a Carmignano, alle 21 in sala consiliare, con un seminario sulla figura di Francesco Redi, medico di corte del granduca, ma anche poeta e molto altro, che nel Seicento cantò il Carmignano. L’organizza il Gruppo locale “Il Campano”. Il 15 ottobre alle 15.30 l’appuntamento è nella villa medicea di Poggio a Caiano, organizzato dalle due amministrazioni comunali e dal consorzio dei produttori del Carmignano, a cura di Giovanni Contini Bonacossi. Parleranno gli storici Giulia Cicali, Paolo Gennai e Francesco Martelli, assieme al giornalista Ernesto Gentili. Il trittico si chiude il 23 ottobre alla villa “La Ferdinanda” di Artimino, con una lectio magistralis del professor Giovanni Cipriani sul vino e a seguire un concerto pianistico di Alessandra Ammara ispirato al vino mediceo. Non mancherà naturalmente una degustazione finale.

I festeggiamenti per i 300 anni del Carmignano sono iniziati ad aprile, con un un francobollo e un annullo filatelico speciale. La Pro Loco ha messo on line una pagina facebook dedicata. L’hashtag ufficiale che ha accompagnato tutte le iniziative è #300annicarmignano. (wf)


Gli ultimi tre appuntamenti da non perdere

Venerdì 7 ottobre ore 21.00 | Sala consiliare
Francesco Redi cantore del vino di Carmignano
relatore Walter Bernardi professore ordinario di storia della scienza Università degli Studi di Siena
a cura del Gruppo d’Incontri Il Campano

sabato 15 ottobre Villa Medicea di Poggio a Caiano
● ore 15.30 | “Carmignano, il vino del Granduca” Convegno storiografico
● ore 19.00 | degustazione vini e Concerto Jazz con Filippo Grassi e i Jazz Combo
a cura dei Comuni di Carmignano-Poggio a Caiano e del Consorzio di tutela dei Vini di Carmignano

domenica 23 ottobre Villa Medicea di Artimino
● ore 18.00 | Cosimo III dei Medici e la consacrazione dei vini toscani di eccellenza nel 1716 Lectio Magistralis sul Vino di Carmignano
a cura del prof. Giovanni Cipriani dell’Università di Firenze
● ore 21.00 | “Sulle note del Carmignano” Recital della pianista Alessandra Ammara Eno-racconto e degustazioni emozionali
a cura dell’Associazione Mendelsshohn

Per chi è curioso (dall’archivio del sito della Pro Loco):
>>Un vino antico e sempre nuovo
>>Un vino e tante curiosità

 


Questo articolo è stato pubblicato in enogastronomia, storia con tag , , . permalink.