Cinque luoghi della Carmignano romanica

Per pievi ed abbazie

Le vicende storicamente documentate del territorio di Carmignano risalgono agli Etruschi che dal VII secolo a.C. popolarono la zona di Artimino e Comeana. Successivamente i coloni romani abitarono queste terre che poi furono occupate dai longobardi. La cristianizzazione portò all’edificazione in quest’area di varie chiese in stile romanico che hanno mantenuto la loro caratteristica stilistica. L’itinerario qui proposto offre l’opportunità di scoprire le antiche vie di pellegrinaggio e la possibilità di conoscere luoghi fuori dalla mete del turismo di massa, passando dalle chiese romaniche presenti sul Montalbano ed in special modo da quelle nei dintorni di Carmignano.

Vi raccontiamo in particolare la storia di cinque tra queste: San Lorenzo a Montalbiolo, l’oratorio di San Jacopo a Capezzana, San Giusto al Pinone, San Martino in Campo e San Leonardo ad Artimino.