Villa La Serra

La vecchia fattoria al centro del borgo

di Daniela Nucci

La villa dà il nome all’abitato che andò via via sempre più sviluppandosi a cominciare dall’Ottocento fino alle recenti costruzioni moderne. Il nucleo si strutturò intorno alla fornace dei Ciapini, commercianti di legna di Bacchereto, poi trasferitisi a Carmignano.

La villa fu edificata su preesistenze ed è presente nella pianta dei Capitani di parte guelfa del 1584 come proprietà della famiglia fiorentina degli Agli, che avevano possessi anche a Montalbiolo.

Gli Agli erano una ricca e potente famiglia guelfa di Firenze proprietaria di case, palazzi e torri. Via degli Agli, nel quartiere di S. Giovanni, prende nome da loro. Nel 1246 fuggirono esuli a Rimini durante la lotta dell’impero contro il papato, periodo in cui a Firenze imperversava la caccia a tutti i guelfi.

Villa La Serra  fu poi dei Giuliani, altra nobile famiglia fiorentina che ricoprì cariche nell’amministrazione dello Stato durante il periodo repubblicano. Nel 1815 passò al monastero di S. Niccolò a Prato che la tenne fino agli anni ’80 del Novecento. 
Interessante la storia di questo monastero che fu costruito nel 1328 per le suore carmelitane. Nel 1784 il granduca Leopoldo lo trasformò in Conservatorio affidando alle suore la formazione culturale e cattolica delle fanciulle nobili. Divenne poi Istituto Magistrale arricchito di una vasta biblioteca. Nel 2006 è divenuto Fondazione.
In seguito villa La Serra fu divisa e venduta a lotti. Al momento della vendita appartenevano alla vi.lla-fattoria molti poderi fra cui Boschetti, Termine, Montaneta, Uccellare, Montecucchi, Citerna, Cancelli e La Serra.

L’edificio, di impianto cinquecentesco, è a forma di parallelepipedo con torretta e si eleva su due piani. La facciata ha un portale sormontato da un balconcino del ’700 e semplici finestre rettangolari. Gli annessi colonici sono disposti a fianco della villa e comprendono anche una cappella del ’600 dedicata alla Madonna del Rosario. La facciata a capanna ha una forma rettangolare a bugnato. L’interno è a volta.

Oggi Fattoria La Serra si presenta come un antico casale immerso nel verde delle colline di Carmignano e ospita ricevimenti e pranzi di nozze.